This site uses analytics cookies to collect data in aggregate form and third-party cookies to improve the user experience.

RDC 27 - EDUCAZIONE UNIVERSITARIA

nation
Congo RDC
duration
12 mesi
field
Education
complete
No
budget
3300 € / 3300 €
RDC 27 - EDUCAZIONE UNIVERSITARIA

Dove si realizza

Il progetto si svolge a Kisangani, una città della Repubblica Democratica del Congo. Vittima di tre guerre che hanno opposto il Paese agli eserciti ruandese e ugandese tra il 1999 e il 2000, la città di Kisangani porta il poco invidiabile soprannome di “città martire”. Data la sua posizione geografica, Kisangani è il punto di partenza e il capolinea del traffico fluviale tra Oriente e Occidente. Grazie a questa posizione strategica, questa città continua a svolgere un importante ruolo economico e dovrebbe poter svolgere un ruolo centrale nella ripresa economica e nello sviluppo della Repubblica Democratica del Congo.

La popolazione di Kisangani però sembra intrappolata nella povertà. Tutte le uscite finiscono in vicoli ciechi. Per sopravvivere molti lavorano nelle miniere dove spesso la forza lavoro viene sfruttata e svenduta, vista la grande concorrenza. Per preservare questo magro cortile, alcuni difendono il proprio territorio con le armi, il che riaccende la spirale della violenza. Per sfuggire a questo circolo vizioso, la maggior parte di queste popolazioni ripiega sull'agricoltura di sussistenza.

Descrizione del progetto

È indubbiamente riconosciuto quasi ovunque che la Repubblica Democratica del Congo stia attraversando una situazione difficile e delicata nella sua storia. Un paese potenzialmente ricco, dove quasi 80 milioni dei suoi abitanti vivono in una povertà deplorevole ($ 1,25 al giorno per persona). Guerre senza fine e malattie devastanti come l’ebola pesano molto sulla popolazione, sulle famiglie che non arrivano e non possono alzare la testa, per rialzarsi e rendersi autonomi con il lavoro delle proprie mani.

Guardando all'attuale situazione in Congo, è nostro desiderio continuare a prestare particolare attenzione all'educazione delle ragazze e dei ragazzi. Crediamo che occupandoci della loro educazione potremmo aiutare queste persone a comprendere meglio e ad affrontare certe situazioni di povertà, sofferenza, ignoranza. Come diceva Nelson Mandela crediamo che "l'istruzione è l'arma più potente che può essere usata per cambiare il mondo".

Questi giovani sono studenti meritevoli, che puntano su una formazione universitaria e professionale nella speranza di una futura inserzione nel mondo del lavoro. Si tratta di tre ragazzi e tre ragazze che stanno seguendo diversi corsi di laurea come pediatria, edilizia e architettura.

Obiettivo

  • Garantire a questi giovani una formazione universitaria e professionale nella speranza di una futura inserzione nel mondo del lavoro

Diretti : 6 giovani (3 ragazzi e 3 ragazze)

Indiretti: le famiglie

 

 

 

 

 

Sorella referente: sr Enza Stoppele