This site uses analytics cookies to collect data in aggregate form and third-party cookies to improve the user experience.

RDC 03 - SOSTEGNO ALLA PRIGIONE DI MAKALA

nation
Congo RDC
duration
12 mesi
field
Social
complete
No
budget
10560 € / 10560 €
RDC 03 - SOSTEGNO ALLA PRIGIONE DI MAKALA

Dove si realizza

La prigione civile di Makala è il più grande luogo di detenzione della capitale Kinshasa. Si trova nel comune di Makala ad una distanza di una ventina di km dalla nostra comunità. Per arrivare sul posto devo prendere tre mezzi di trasporto.

La prigione costruita in epoca coloniale per 1.500 persone, ne ospita solo più di 9.000 e il numero è sempre in aumento. Il movimento dei detenuti cambia ogni giorno, i detenuti sono suddivisi in 11 padiglioni: 9 per gli uomini adulti, 1 per i minori, che attualmente sono 320 e 1 padiglione per le donne, comprese le ragazze minorenni. Il loro numero è 272. Insieme alle donne ci sono bambini piccoli, nati nel carcere.

Ad agosto 2022 una delegazione composta da Human Rights e dal Segretario Generale della Missione Onu e della Bill Clinton Prisons Foundation ha visitato diverse carceri del Congo, tra cui la prigione di Makala. Nel loro rapporto hanno denunciato 93 morti, a causa di sovraffollamento, tubercolosi e malnutrizione. Su 10.000 detenuti, solo 2.573 sono condannati, gli altri sono in custodia cautelare. Il loro numero nel 2022 si è ridotto di 384 unità grazie all'attività di advocacy e di monitoraggio costante da parte della Chiesa cattolica e di altre organizzazioni, a favore della riduzione della detenzione temporanea troppo prolungata. Il rapporto ha denunciato anche la lentezza della giustizia nel risolvere casi con reati minori.

Descrizione del progetto

Sin dall'inizio questo progetto ha avuto come obiettivo quello di tutelare la dignità delle persone rinchiuse nel carcere di Makala attraverso diverse attività. Innanzitutto continuiamo con la Commissione Giustizia e Pace a prestare maggiore attenzione al follow-up degli archivi dei prigionieri che non hanno alcuna assistenza, o che pur avendo scontato la propria pena continuano la detenzione per mesi e anni perché non possono pagare il deposito amministrativo obbligatorio per il rilascio.  Invitiamo sempre la famiglia – se ce n'è una – a collaborare: in primo luogo per riallacciare i legami familiari poi per responsabilizzarle a partecipare non fosse che con il poco che dispongono.

Un altro servizio che offriamo sono i corsi di alfabetizzazione – francese e inglese. Aiutarli a imparare a leggere e scrivere, a conoscere un po' di francese è fondamentale affinché loro stessi possano seguire il più possibile i loro file. Qualche anno fa abbiamo iniziato il corso di Tecnologia informatica: ma abbiamo solo 5 PC per 17 studenti. Ogni anno a maggio il Direttore del carcere si impegna a firmare egli stesso gli attestati di quelli che hanno fatto il corso. Abbiamo però bisogno di comprare dei computer.

Nonostante il nostro costante lavoro sono ancora molteplici le sfide principali: il rilascio dei prigionieri malati, assicurare il cibo necessario soprattutto per i più poveri, garantire un'adeguata assistenza sanitaria, il rilascio di minorenni, in particolare quelli colpevoli di reati minori e l'aiuto alle donne con problemi psicologici.

Obiettivi

  • Dare un sostegno umano, materiale e spirituale ai prigionieri
  • Garantire ai prigionieri in attesa di giudizio una consulenza legale
  • Dare un sostegno ai prigionieri rilasciati affinché possano ricominciare con la propria vita
  • Garantire una formazione attraverso corsi di alfabetizzazione, di informatica e artigianali
  • Garantire cibo e medicine per i più poveri

Beneficiari

Diretti: i circa 9.000 detenuti della prigione di Makala

Indiretti: le famiglie

 

 

 

 

Sorella referente: sr Anna Brunelli

Project's costs

Medicine e Materiale d’igiene
€ 700.00
Libri di preghiera
€ 100.00
Cibo
€ 1,250.00
Aiuto sociale
€ 500.00
Studio dossier giudiziari
€ 2,000.00
Corsi di formazione e alfabetizzazione
€ 1,500.00
Acquisto computer
€ 1,500.00
Corsi artigianali per prigioniere
€ 500.00
Sostegno ai prigionieri liberati
€ 1,000.00
Spese trasporto
€ 250.00
Spese telefoniche
€ 200.00
Cancelleria
€ 100.00
Compenso referente
€ 960.00
Total
€ 10,560.00